Mese: aprile 2020

Epilatori elettrici wet & dry, come epilarsi sotto la doccia

L’epilatore elettrico è l’Attila dei peli superflui, dove passa lui fa piazza pulita e se ricrescono lo fanno sempre più tardi, sottili e sfibrati. Ciò spiega il motivo della sua popolarità fra uomini e donne e, soprattutto, il perché del suo successo di mercato, in tutte le ‘salse’ proposte dai produttori nell’intento di soddisfare la crescente domanda da parte degli utenti. Le pinzette sono il braccio ‘armato’ dell’epilatore, quelle che intrappolano il pelo e lo tirano via, senza dargli scampo. Variano di numero, in genere da 20 a 40 e sono saldamente piantate sulle testine dell’apparecchio, più sono e più peli soccombono al passaggio di questa sorta di erpice pinzuto. Il problema si pone semmai con gli epilatori di fascia economica, dove il numero esiguo di pinzette, ridotte al lumicino, non garantiscono l’efficacia nell’epilazione. Vogliamo soffermarci ora sui vantaggi dell’epilatore… Leggi Tutto
Di admin 15 aprile 2020 Non attivi

Cancelletti per bambini: perché allestirli e in quali punti della casa

Quando si ha un bambino in casa l’imperativo è la sua sicurezza. Di qui la necessità di attrezzarsi per rendere l’ambiente domestico, notoriamente insidioso soprattutto per i più piccoli, un luogo privo di potenziali pericoli. Per fare ciò ci sono i cancelletti di protezione, dispositivi di allestimento temporaneo che fungono da barriere in grado di interdire ai piccoli l’accesso alle zone a rischio dell’abitazione, come scale, terrazzi o stufe e camini accesi. I cancelletti per bambini sono concepiti proprio per impedire l’accesso a neonati che gattonano o a bambini alle prese con i primi passi incuriositi da quei luoghi di casa che rappresentano un serio pericolo per la loro incolumità. Le statistiche globali non mentono e parlano di milioni di bambini vittime ogni anno di incidenti domestici, da ustioni a cadute o avvelenamenti perché hanno comodo accesso agli armadietti… Leggi Tutto
Di admin 6 aprile 2020 Non attivi

Miti da sfatare: chi ha detto che una lavatrice si giudica dai giri di centrifuga?

A quanti giri di centrifuga si può spingere una lavatrice? La velocità della centrifuga è un indizio da non trascurare nella scelta questo indispensabile elettrodomestico. I ritmi di centrifuga nei vari modelli sono compresi, indicativamente, fra  1000 e 1800 giri al minuto. Questa velocità massima viene raggiunta, in genere, al termine del ciclo di lavaggio, per strizzare i panni e liberarli dell’acqua residua. Di pari passo con la velocità della centrifuga cresce il prezzo e il rumore, a meno che non si scelga un modello silenziato provvisto di sensori ‘anti rumore’. Attenzione, però, a non farsi fuorviare dalle apparenze. In termini di prestazioni, infatti, non sempre i giri massimi più veloci si traducono necessariamente in prestazioni superiori. A volte le lavatrici più lente compensano la resa finale altre componenti oggetto di interventi tecnologici mirati da parte dei produttori, che sul… Leggi Tutto
Di admin 1 aprile 2020 Non attivi

Lavastoviglie: meglio slim o ‘full size’?

Fra le varie tipologie di lavastoviglie in commercio ci sono anche dei modelli a semi incasso, una via di mezzo fra quelle a libera installazione e a incasso, anche se si tratta di una tipologia più rara. Va detto, comunque, che le lavastoviglie semi-integrate hanno il vantaggio di riassumere il meglio di entrambe le altre due tipologie. Sono, infatti, integrate fra i mobili della cucina cucina, ma hanno il pannello di controllo visibile in alto sul display. Di conseguenza, si possono ottenere tutte le funzionalità di un modello indipendente, ma con l’aspetto aerodinamico di una lavastoviglie a incasso che si fonde con il resto della cucina, restando perlopiù nascosta a tutto beneficio dell’armonia degli arredi ma restando visibile quel tanto che basta per monitorare i dati del lavaggio in tempo reale. Grazie a questo sistema si può essere in grado… Leggi Tutto
Di admin 1 aprile 2020 Non attivi